Spazio e design con un armadio ad ante scorrevoli

Armadio ad ante scorrevoli Profilo 3 settori

Spazio e design con un armadio ad ante scorrevoli

Armadio ad ante scorrevoli: come sfruttarlo al meglio in casa

L’organizzazione degli spazi in casa, soprattutto nel caso di appartamenti caratterizzati da ambienti ridotti, deve poter essere sempre ottimale, per sfruttare al meglio i vostri spazi, anche quelli che credevate non arredabili.
Vivere in un ambiente di dimensioni ridotte, infatti, non deve essere sinonimo di confusione o di mancanza di spazio. Per questo motivo è molto importante poter disporre di un arredamento “intelligente” come i mobili trasformabili o gli armadi ad apertura salvaspazio, che sono pratici, ma che non rinunciano al design.

Armadio ad ante scorrevoli: dove posizionarlo

A seconda delle dimensioni dell’armadio e della stanza e soprattutto a seconda dello stile o di come si voglia strutturare ogni singola stanza o l’appartamento, un armadio ad ante scorrevoli può essere fondamentale:

in camera da letto: per recuperare spazio da dedicare al letto o ad altri complementi d’arredo;
in ingresso: soprattutto per chi voglia utilizzarlo come guardaroba per i cappotti;
in soggiorno: per unire armadio e parete attrezzata in un’unica soluzione.

Organizzare lo spazio in camera da letto

La camera da letto è sicuramente una delle stanze in cui l’organizzazione degli spazi è fondamentale, soprattutto se la camera non è ampia. In molti casi un’ottima soluzione è quella di scegliere un armadio ad anta scorrevole. L’apertura scorrevole delle ante, infatti, è una perfetta per recuperare spazio e, allo stesso tempo, per non rinunciare alla comodità di un armadio. Impegnando solo lo spazio della struttura del mobile, l’armadio ad ante scorrevoli può essere progettato con ante a specchio, come gli armadi con anta Profilo a 3 o 4 settori che, oltre a creare maggiore luminosità all’ambiente, riescono anche a dare un senso di maggiore spazio alla stanza stessa. Di dimensioni variabili a seconda della lunghezza ed altezza delle pareti, questo tipo di mobile è sicuramente perfetto nelle camere arredate in stile moderno e minimalista, anche di design, mentre non si adattano al meglio agli ambienti classici o rustici.
Esistono diversi modelli di armadi ad ante scorrevoli, che possono essere utilizzati non solo per recuperare lo spazio negli ambienti piccoli, ma anche per fungere da parete divisoria in una cameretta , per separare l’area studio dall’area notte. Infatti, la comodità dell’apertura di questi mobili, ne permette un utilizzo molto vario, che dipende anche e soprattutto dai modelli che si scelgono.

Tomasella su vanityfair.it

Un ingresso diverso

Per poter vivere al meglio le case di piccole dimensioni, bisogna spesso optare per piccoli trucchi che permettano di recuperare gli spazi ove possibile. Un armadio ad anta scorrevole può essere parte dell’arredamento della zona giorno, potendo trovare comodo utilizzo anche in un ingresso di dimensioni vivibili.
Un armadio che gioca con uno spazio a vista e una o due ante battenti in ingresso, come il New Pratico Day di Zanette è perfetto per posizionare cappotti e giubbini, ma anche, a seconda della struttura interna, per mettere in ordine alcuni capi di abbigliamento che non trovano facilmente collocazione nei cassetti, come la borsa della palestra o la vostra 24 ore. Naturalmente, le possibilità e le dimensioni di un armadio da posizionare in un ingresso sono solitamente molto ridotte, viste soprattutto le dimensioni della stanza ospitante; New Pratico Day è studiato apposta per rispondere a queste esigenze, garantendo una continuità in tutti gli ambienti della vostra casa.

Una soluzione per il soggiorno

Diverse, invece, le possibilità di uso di un armadio ad anta scorrevole in soggiorno. In questa stanza, infatti, un armadio ad ante scorrevoli può essere strutturato in modo da prevedere anche una sezione a mensole a giorno, in modo da poter unire la praticità di un armadio a quello di una parete attrezzata. L’armadio in soggiorno, naturalmente, può avere un utilizzo molto vario, dovendo necessariamente essere utilizzato per conservare al meglio dei capi di abbigliamento, ma potendo anche ospitare biancheria da tavola o altro tipo di biancheria. Una volta chiuse le ante, infatti, non importerà cosa viene conservato all’interno, ma solo che la casa sia sempre in ordine e che ogni cosa trovi la sua collocazione in modo pratico e funzionale.